TRADIZIONE DEI "GRANATI" - GRANO BOLLITO

La leggenda racconta che in un non precisato luogo e non precisato anno – qualcuno dice a Siracusa nel 1646 - nel corso di una tremenda carestia che stava decimando la popolazione, il 13 dicembre nel giorno di Santa Lucia arrivò in porto una nave carica di grano, che fu

immediatamente distribuito alla popolazione affamata. Era così tanta la fame che la popolazione non perse tempo per macinare il grano per farne farina e preparare il pane, ma bolliva e mangiava il grano per acquietare la fame, divorandolo appena cotto.
E’ per questo che in occasione dei festeggiamenti di Santa Lucia è tradizione, che si ripete anche a Capracotta, di mangiare il grano bollito per ricordare che Santa Lucia, portatrice di luce nel buio, con il grano ha vinto la carestia.

capracottatracking.com | capracottatrekking.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per permettere una navigazione in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.