Sentiero 313 - Pineta San Giovanni - Fonte Sanmbuco - Prato Gentile

Ritrovo in Piazza Falconi (punti di interesse Palazzo Baronale, Museo della Civiltà Contadina e dei Vecchi Mestieri, Bertesca) si percorre dapprima Via Roma e lungo questa strada si incrocia Via Arco dove si consiglia una breve sosta per vedere una lapide che ricorda che lì nei secoli passati c’era uno Xenodochio.  Si prosegue lungo Via San Giovanni per giungere al “Cutturiegl” - Via Maiella - dove si trova un Motore a Vento, un piccolo impianto eolico realizzato per fornire energia meccanica ad un falegnameria.

Si scende nella Pineta di San Giovanni per percorrere la Strada Provinciale, fino a raggiungere il bivio Sotto la Terra.  Superato il bivio di qualche centinaio di metri si imbocca un viottolo che conduce alla Fonte Sambuco (prima di questa fonte si trova la sorgente nascosta, piccolo fontanile recentemente recuperato). Nelle immediate vicinanze della Fonte Sambuco si trova il Casotto di Nunnarosa, che ci ricorda la triste vicenda dei Fratelli Fiadino, che ospitarono durante la seconda guerra mondiale alcuni soldati fuggiaschi appartenenti alle forze alleate e per questo “reato” due fratelli Rodolfo e Gasperino Fiadino furono fucilati nel novembre del 1943 dai Tedeschi.
Superata la Fonte Sambuco si incrocia il Vallone delle Incotte. Seguendo in salita il Vallone in un ambiente caratteristico per la sua natura molto selvaggia, si raggiunge l’Anello di Valle delle piste di sci di fondo di Prato Gentile (Sentiero 309).

 

capracottatracking.com | capracottatrekking.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per permettere una navigazione in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.