ABETE BIANCO

L'abete bianco (Abies alba Mill.)  è un albero sempreverde, vive ad altitudini comprese fra 500 e 1.900 metri, in alcune zone oltre 2.000 metri e risulta essere un albero molto longevo, può superare i seicento anni d'età. L'abete bianco è una specie che può vivere in zone d'ombra; allo stato di giovane, può restare sotto copertura anche per trent'anni, con conseguente malformazione del fusto, mentre allo stato adulto ha la necessità di vegetare in piena luce. L'abete bianco ama umidità, terreni freschi e profondi, tipici delle zone ombreggiate e piovose.
L'abete bianco può crescere fino a un'altezza di circa 50 metri, presenta un fusto diritto che può arrivare ad un diametro di 3 metri. L'abete bianco può sopportare temperature particolarmente basse (-25 °C), è molto resistente al vento e alle intemperie e tollera condizioni d'ombra.  Il legno dell'abete bianco è leggero, abbastanza tenero, di colore chiaro con venature rossastre; ritenuto qualitativamente inferiore a quello dell'abete rosso, è comunque ampiamente impiegato dalle industrie cartiere per ottenere cellulosa e nelle falegnamerie, dove viene utilizzato per varie costruzioni sia di interni (arredamenti) che per gli esterni, nonostante sia abbastanza vulnerabile a tarli e agenti atmosferici.
Nelle immediate vicinanze di Capracotta, in agro di Pescopennataro e parzialmente anche in agro di Capracotta, troviamo una vastissima abetaia di abeti bianchi. Da questa abetaia proveniva il maestoso abete che il Comune di Pescopennataro ha donato al Santo Padre in occasione del Natale dell'anno 2012.


(Dott.ssa Maria Ricci)

capracottatracking.com | capracottatrekking.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per permettere una navigazione in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.